Ogni bambino ha il diritto di sbagliare per apprendere.

Dopo aver passato insieme questi ultimi tre mesi, speriamo che l’errore non venga mai più inteso come la fine di un’avventura o un fallimento. Come abbiamo visto, nella storia dell’uomo è stata più che altro una risorsa e un punto di partenza affinché grandi scoperte potessero realizzarsi e diventar parte del nostro quotidiano. Quindi non ci resta che concludere il nostro percorso con un elogio agli errori, prendendo in prestito da Gianni Rodari una bellissima frase: “Sbagliando s’impara è vecchio proverbio. Il nuovo potrebbe dire che sbagliando s’inventa”. E noi non vediamo l’ora di scoprire dove i vostri errori vi porteranno… magari a vincere uno dei nostri fantastici premi del concorso: registrate il vostro scontrino sul sito, avete tempo fino al 30 settembre!
condividi