"Ho sbagliato rotta!"
Cristoforo Colombo

Italiano, nato a Genova nel 1451 e con la passione del mare fin dall’adolescenza, Cristoforo Colombo intraprese una formazione da mercante e da esploratore. Il suo tratto distintivo era la curiosità, soprattutto verso posti inesplorati e mai visti prima. Ai tempi di Cristoforo Colombo, il mondo era più piccolo di come lo conosciamo ora e i mezzi di trasporto molto meno evoluti: attraversare gli stati via terra richiedeva davvero molto tempo. Così, a un certo punto della sua vita, Cristoforo Colombo iniziò a studiare un modo più veloce per raggiungere le Indie. Secondo i suoi calcoli e le sue letture, essendo la Terra tonda, per arrivarci sarebbe stato “sufficiente” attraversare l’oceano. Come ben sappiamo, non andò proprio così. La rotta intrapresa fu molto più complicata e non lo condusse affatto in Asia come credeva, bensì ad approdare inconsapevolmente in America, un territorio che all’epoca era ancora del tutto inesplorato e sconosciuto. Fu proprio questo errore di calcolo della navigazione a far scoprire l’America! Sbagliando, non solo si impara ma si fanno un mondo di scoperte!
condividi